In-formazione

L'Arte come terapia

a cura di Elena Di Raddo, Davide Dizioli, Gerolamo Saibene

 

Le neuroscienze e le loro implicazioni con il mondo dell’arte, del paesaggio e dell’architettura esercitano su di noi un fascino che sottende a molte iniziative di CHIAVE DI VOLTA.

Un tema costante che accompagna le nostre visite e incontri è  “come si guarda un’opera d’arte”, come la si spiega, cosa si dice, quali sono i meccanismi interiori che mettiamo in moto per apprezzare la bellezza.

Nell’aprile del 2016 abbiamo proposto un approccio diretto al tema con un incontro in cui esperti di diversi settori della conoscenza hanno presentato le proprie ricerche e osservazioni.

 

Proseguiamo la nostra “esplorazione” di questa materia complessa con tre incontri dedicati al potere dell’arte, fruita e agita, nell’ambito della salute mentale.

Gli incontri si terranno presso la sede operativa di CHIAVE DI VOLTA e  avranno come nuclei tematici “guardare l’arte e fare l’arte, come terapia”.

 

19 marzo | ore 17.30 | Carlo Riva. L’arte letta dalle neuroscienze

13 aprile | ore 17.30 | Luca Santiago Mora. L’Atelier dell’errore

29 maggio | ore 17.30 | Marica Moro. Ciak si muove

 

Carlo Riva ci presenterà le potenzialità e i limiti delle neuroscienze ricorrendo alle sue esperienze nel settore del recupero attraverso l’arte dei disagi. Vedremo con lui opere d’arte e percorsi artistici all’interno di istituzioni museali appositamente studiati per portare giovamento e benessere a tutti. Riva si soffermerà pertanto sugli effetti neuroscientifici legati alla fruizione dell’opera d’arte attraverso la lettura terapeutica.

Gli altri due incontri, con gli artisti Luca Santiago Mora e Marica Moro avranno invece un’impostazione documentativa e mostreranno due applicazioni dell’arte nell’ambito rispettivamente della neuropsichiatria infantile dell’AUSL di Reggio Emilia e del centro MAPP dell’Ospedale Niguarda Cà Granda di Milano.

Luca Santiago Mora, ideatore dell’Atelier dell’Errore, ci parlerà delle potenzialità, appunto, dell’errore per sviluppare le capacità poetiche dei giovanissimi pazienti.

Marica Moro, ci illustrerà le attività del centro culturale MAPP, voluto dagli psichiatri dell’Ospedale Niguarda all’interno del quale da diversi anni si applica l’arte come terapia e, insieme al fotografo Roberto Rosso, in particolare, ci descriverà il laboratorio “Ciack si muove” realizzato insieme ai pazienti.

 

Modalità di partecipazione

 

Gli incontri si terranno presso la sede operativa di CHIAVE DI VOLTA, in Via Zezio 40, Como.

 

L’iniziativa è aperta a tutti fino ad un massimo di 50 persone. E’ gratuita per i soci di CHIAVE DI VOLTA (*) mentre prevede un contributo di € 5,00 per i non soci. Sarà data priorità ai soci che si iscriveranno entro 5 giorni da ogni singolo incontro.

Prenotazioni tramite una e-mail a prenotazioni@chiavedivolta.org specificando nome e recapito telefonico.

Per maggiori informazioni telefonare al n° 339.6186062

 

 

(*) Le iscrizioni all’associazione sono effettuabili seguendo le indicazioni a questo link oppure, da martedì a sabato, presso la Libreria Pliniio il Vecchio, Via Vitani 14, Como.

La quota di socio ordinario è di € 25,00 e di € 10,00 per i giovani under 25

 

All rights reserved © 2020 by CHIAVE DI VOLTA | Design by CV

  • Instagram Icona sociale
  • Twitter Classic
  • Facebook Classic